Il piano al tempo della crisi
programma (mercoledì 30 settembre 09)
09.30>13.00
30 settembre 2009, ore 9.30 – 13.00, MEZZANINO
a cura di INU, sezione INU Sez. Lombardia - Commissione nazionale ambiente, energia, clima, consumo di suolo
I TEMI:  Questioni emergenti per il quadro legislativo  Presentazione del Rapporto 2009 dell’Osservatorio Nazionale sui Consumi di Suolo. La necessità di conoscere il fenomeno  Le buone ragioni per governare il consumo di suolo  L’urgenza di una legge  Esperienze di piano: il ruolo delle province e dei comuni nell’affrontare il consumo di suolo (Il Piano Territoriale della provincia di Torino.Conoscere e governare il consumo di suolo - Il Piano Territoriale della provincia di Bologna. Accessibilità pubblica e compattazione insediativa per contenere l’espansione - Il Piano Territoriale della provincia di Siena. Coordinamento delle politiche e perequazione territoriale)
11.00>13.00
30 settembre 2009, ore 11.00 – 13.00, SALA GRANDE
a cura del Comune di Verona
13.30>14.30 visita guidata “La Verona ricostruita”

a cura di Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Verona, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Verona

partenza da Palazzo della Ragione

punto di incontro: ingresso piano terra

14.30>17.30
Mercoledì 30 settembre 2009, ore 14,30 MEZZANINO
a cura del Prof. Sandro Fabbro, presidente della Commissione Politiche Infrastrutturali dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, e Italiadecide.
La tavola rotonda su “Il gap infrastrutturale in Italia: esiti e prospettive della Legge Obiettivo”, è promossa dall’Associazione “Italiadecide” e dall’ Istituto Nazionale di Urbanistica (INU), due associazioni nazionali che, anche se con approcci diversi, ma complementari, sono impegnate per una modernizzazione infrastrutturale del Paese che non ignori ma che anzi valorizzi le ragioni del territorio e dell’ambiente ed i diritti di cittadinanza attiva.
15.30>17.30
30 settembre 2009 ore 15,30-17,30 SALA 2 COLONNE
A CURA DI inu, sezioni Emilia-Romagna e Puglia, Commissione Nazionale
I cambiamenti sociali e politici dell’ultimo decennio e soprattutto la più recente crisi economica hanno messo in evidenza una serie di anomalie che riguardano l’accesso alla casa, bene primario e irrinunciabile per ogni individuo. Il problema di una abitazione a costi accessibili non si limita alle fasce sociali più deboli, ma si estende anche ad alcune fasce del ceto medio, tanto da avere portato ad individuare nuove politiche di pianificazione e di sostegno sociale, orientate verso la promozione di interventi misti, con la partecipazione sia del pubblico, sia del privato.
15.00>15.30
Mercoledì 30 settembre 2009 ore 15,00 SALA GRANDE
a cura di Molinaro architettura
HERBY, Helicoidal Ecological Routing Building YardUna proposta per la formazione di piani urbanistici di iniziativa privata che valorizzino gli incentivi della legge regionale del Veneto N°14/2009.
17.30>19.30
Mercoledì 30 settembre 2009 ore 17,30 MEZZANINO
a cura di SAVE SpA
Uno studio per valutare la fattibilità di un nodo intermodale che permetterà di far convergere in un unico luogo, l’aeroporto internazionale Marco Polo di Venezia, trasporti via aria, via ferro, via acqua e via gomma.
15.30>17.30
30 settembre 2009, ore 15,30-17,30 SALA GRANDE
a cura di INU, sezione Veneto
17.30>19.30
Mercoledì 30 settembre 2009, ore 17,30-19,30 SALA GRANDE
a cura di INU, sezione Veneto Regione Veneto, Dipartimento Urbanistica
L’incontro si propone di riflettere sul rapporto tra il piano e il suo monitoraggio. Un processo continuo di verifiche e rimandi che muove dal sistema delle conoscenze necessarie per la costruzione delle scelte fino alla definizione dei parametri per il monitoraggio degli effetti.
17.30>18.00 sala 2 colonne

Il PTRC - Osservazioni e Commenti

a cura di Centro Regionale di Studi Urbanistici del Veneto

galleria