eventi

- INU Veneto in collaborazione con la Regione del Veneto e l’Università IUAV di Venezia

Edizione 2007
Premio per l’urbanistica e la pianificazione territoriale “Luigi Piccinato”
Venezia
31 luglio 2007

1- Oggetto e obiettivi

La Regione del Veneto favorisce e riconosce i progetti, gli studi, i processi amministrativi, le pratiche e le realizzazioni pubbliche e private che hanno come obiettivo quello di tutelare, valorizzare e arricchire il paesaggio e le strutture insediative del territorio veneto con particolare riferimento alla città, ai sistemi viari e del verde.

2- Istituzione del premio

A tal fine la Regione del Veneto istituisce il Premio “Luigi Piccinato”, articolato in tre categorie:

-  premio dedicato ad un giovane progettista;
-  premio destinato ad un progetto;
-  premio destinato a processi, strategie e pratiche messe in essere da pubbliche amministrazioni.

I temi trattati nelle diverse sezioni debbono essere coerenti con gli obiettivi e di cui all’art. 1.
Lo spazio di riferimento è quello relativo al territorio regionale del Veneto.

3- Partecipazione

Possono partecipare tutti coloro: giovani progettisti, professionisti, organizzazioni professionali, enti, associazioni e pubbliche amministrazioni, che abbiano sviluppato studi o attività nei campi oggetto del concorso.

Il concorso relativo ai “giovani progettisti” è riservato a progetti di carattere urbano o territoriale, di iniziativa pubblica o privata, realizzati, approvati o in corso di approvazione presso la pubblica amministrazione che siano stati elaborati da uno o più giovani laureati che abbiano tutti una età inferiore a 35 anni alla data di pubblicazione del bando.

Ciascuna amministrazione o progettista può candidare un unico progetto, o sistema di progetti e politiche tra loro strettamente coordinati.
La candidatura dovrà esclusivamente avere per tema la progettazione urbana e/o la pianificazione territoriale; sono ammessi al concorso interventi architettonici che abbiano particolare rilevanza territoriale o che qualifichino in modo sostanziale lo spazio urbano.

Il Comitato Scientifico, nel caso che lo stesso progetto, sia presentato dall’Amministrazione promotrice e dal gruppo di progettazione si riserva di ammettere solo uno dei due proponenti.

4- Candidature e modalità di partecipazione

Le candidature per la selezione debbono essere inviate dall’1.06.2007 al 31.7.2007 alla Segreteria del Premio “Luigi Piccinato” presso la Segreteria per l’Ambiente e Territorio - Direzione Pianificazione Territoriale e Parchi – Palazzo Linetti – Calle Priuli, 99 – Cannaregio – 30121 VENEZIA secondo le modalità indicate nell’allegato a) al presente Bando.

5- Criteri per l’assegnazione del premio

La Giuria valuterà la documentazione presentata in base ai seguenti criteri:

1. Interesse e rilevanza delle elaborazioni in rapporto agli obiettivi del premio (vedi art. 1 del bando).
2. Considerazioni per i risultati conseguiti o conseguibili attraverso l’attuazione del progetto e instaurazione di pratiche esemplari.
3. Qualità della rappresentazione e della comunicazione.

6- Comitato Scientifico

Il Comitato scientifico formato da:
-  Prof. Avv. Marino BREGANZE – Docente universitario, esperto di diritto urbanistico;
-  Ing. Roberto CASARIN – Segretario Regionale all’Ambiente e Territorio
-  Prof. Bruno DOLCETTA – Prof. Ordinario della facoltà di architettura dell’Istituto Universitario di architettura di Venezia;
-  Dott. Arch. Renzo GONZATO – componente della Federazione Regionale degli Ordini degli architetti del Veneto;
-  Prof. Vittorio POLLINI – Professore di Tecnica Urbanistica presso il Dipartimento di Architettura, Urbanistica e Rilevamento della Facoltà di Ingegneria – Università di Padova;
-  Arch. Francesco SBETTI – Istituto Nazionale di Urbanistica, sez. Regionale del Veneto.
-  Arch. Romeo TOFFANO – Dirigente Direzione Pianificazione Territoriale e Parchi.

ha il compito:
1. di assegnare un premio alla carriera,
2. di esaminare le candidature e i relativi dossier, per definire la rosa dei concorrenti ammessi alla seconda fase del concorso. Ciascuna categoria verrà istituita solo se verranno ammesse almeno sei candidature.

7- Giuria

Le candidature ammesse sono sottoposte al giudizio di una Giuria, nominata dal Comitato Scientifico, ai sensi della lett. A) punto 4 del regolamento, che assumerà le sue decisioni in ordine ai premi.
Oltre al premio conferito al miglior progetto o processo amministrativo, la Giuria potrà conferire motivate menzioni.

8- Premi

I premi consistono:

-  EURO 5.000,00 (cinquemila) per il vincitore della prima sezione, relativa a studi monografici;
-  pubblicazione con recensione dei vincitori per le sezioni prima, seconda e terza e catalogo delle opere selezionate dal Comitato scientifico.
-  Allestimento di una mostra per tutte le opere selezionate.

Ai progetti vincitori e selezionati sarà consegnata una targa della Regione Veneto a ricordo della partecipazione al premio.

Allegato:

a) Le candidature dei lavori appartenenti alle tre categorie debbono essere fatte pervenire alla Segreteria del premio indicata all’art. 4.

b) Le candidature possono essere fatte pervenire, previa compilazione dei moduli predisposti e scaricabili dal sito:
www.regione.veneto.it
Territorio e Ambiente>Pianificazione territoriale e PTRC>Premio Piccinato

per posta, all’indirizzo:
Regione del Veneto – Direzione Pianificazione Territoriale e Parchi
Palazzo Linetti – Calle Priuli, 99 – Cannaregio – 30121 VENEZIA

c) Per la valutazione comparativa dei progetti si richiede la presentazione entro il 31.07.2007 di un fascicolo formato A3, che sia costituito possibilmente da

1. Relazione, con un testo di non più di 6000 battute, che illustri lo studio monografico presentato o il Progetto con la seguente articolazione:
a. tipo di strumento urbanistico
b. strumenti urbanistici di riferimento
c. il profilo metodologico, urbanistico e funzionale;
d. gli obiettivi, la strategia e gli esiti attesi;
e. i “valori urbanistici” che si intendono affermare;
f. l’iter amministrativo che ha seguito fino ad ora il progetto
g. i dati quantitativi generali: costo, finanziamenti e finanziatori, cronologia prevista, superfici coperte e scoperte e volumi destinati alle diverse funzioni;

2. planimetria di inquadramento urbanistico;

3. planimetrie del complesso;

4. sezioni urbane e prospetti ritenuti significativi;

5. foto significative del modello o dell’opera realizzata;

6. diagrammi e schemi funzionali e/o della circolazione;

7. qualsiasi altro materiale possa illustrare efficacemente le scelte progettuali e la qualità dell’intervento.

d) Successivamente alla segnalazione, il Comitato Scientifico provvederà ad una preselezione delle candidature e la Segreteria del Premio chiederà ai proponenti l’invio dei testi o di dossier che illustrino adeguatamente il contenuto dei lavori proposti.

e) I testi e i dossier verranno adeguatamente valutati dal Comitato Scientifico che predisporrà una istruttoria degli stessi, dando conto dei criteri seguiti. I lavori del Comitato Scientifico sono preparatori alla valutazione della Giuria di cui all’art. 6.

f) Gli ammessi alla selezione dal Comitato scientifico, tempestivamente avvisati, dovranno predisporre un pannello, organizzato secondo una griglia data dalla segreteria del Premio, con i materiali più significativi del progetto.

g) La Giuria, in completa autonomia, procederà all’esame della rosa dei lavori individuati dal Comitato Scientifico e proclamerà i vincitori.

h) Tutti i materiali non saranno restituiti in quanto entreranno far parte dell’archivio del Premio Piccinato che ha la Sede presso il Comune di Legnago.

allegati
« novembre 2017 »
LunMarMerGioVenSabDom
  0102030405
06070809101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
pubblicazioni
CALL a cura di Pietro Garau e Marichela Sepe
18/11/2017
17/11/2017