eventi
Il futuro della rete infrastrutturale europea nel Veneto
Padova
16 febbraio 2007

Il convegno si terrà il 16 Febbraio 2007 alle ore 9.30 nella Sala Livio Paladin di Palazzo Moroni in Via del Municipio, 1 a Padova

» Scarica l’invito in pdf «

Con l’allargamento ad est della Comunità Europea il Veneto (e il Nord Est in generale) viene ad acquisire una importante posizione di riferimento e di collegamento, per ampi territori geografici, nell’organizzazione socioeconomica di diverse e consistenti comunità storiche, politiche e culturali. La rete delle infrastrutture primarie ne rappresenta il supporto principale dove far veicolare i vari aspetti, anche fisici, della ormai imprescindibile integrazione comunitaria.

Le politiche comunitarie, quelle nazionali e quelle regionali, per evidenti motivi di scala di programmazione e di obiettivi specifici, non sempre sembrano trovare i giusti equilibri decisionali ed attuativi, per innumerevoli motivi e non solo politico-istituzionali.

Il convegno vuole essere l’occasione per un confronto/riflessione fra i vari soggetti decisori interessati alla programmazione e all’attuazione politica di queste grandi infrastrutture primarie, per comprendere come il particolare sistema territoriale del Veneto viene a posizionarsi e a congruire con le aspettative e le scelte comunitarie.

Il problema non sembra tanto quello di riaffermare la presenza di un consistente deficit infrastrutturale nei territori veneti, ma soprattutto di cercare di comprenderne i significati portanti e cogenti dei relativi percorsi attuativi, e soprattutto gli aspetti correlativi con modelli di crescita e di sviluppo territoriale particolarmente complessi come quello veneto.

Allargare quindi lo sguardo conoscitivo, pur settoriale e disciplinare, sui contesti e sui contenuti di riferimento sovraordinati (nazionale e comunitario) rappresenta una grande opportunità/necessità per i decisori politicoamministrativi regionali, come pure, al contempo, una ulteriore occasione per trasmettere ai decisori sovraordinati la tipicità e la complessità del particolare modello insediativo territoriale del Veneto, con il quale, evidentemente, la rete infrastrutturale portante della Comunità deve cercare i massimi gradi di integrazione funzionale.

Senza la comprensione e la definizione dei necessari ambiti di convergenza attuativa, sarà per certi aspetti di estrema difficoltà mettere a sistema opere importanti come: la Pedemontana, la nuova Romea Commerciale (corridoio adriatico), la Transpolesana, l’autostrada marina dell’Alto Adriatico, la SFMR, il potenziamento della logistica e della infrastrutturazione interportuale, portuale ed aeroportuale; che necessariamente devono trovare i necessari ed opportuni sostegni territoriali e funzionali nei segmenti veneti della rete infrastrutturale principale dell’Europa Comunitaria (Corridoi 5 e Corridoio 1 nel caso specifico).

Organizzatori

Il convegno è organizzato dall’Ordine degli ingegneri della Provincia di Padova

in collaborazione con:
Università degli Studi di Padova
Regione Veneto

e con il patrocinio di:
Comune di Padova
Provincia di Padova
Ministero delle infrastrutture
Unione Europea
Consiglio Nazionale Ingegneri
Federazione Ordini Ingegneri del Veneto
Urbing

Il programma del convegno:

Ore 9.30 - Saluti
Vincenzo Milanesi
Magnifico Rettore dell’Università di Padova
Giancarlo Galan
Presidente Regione Veneto
Vittorio Casarin
Presidente Provincia di Padova
Marco Favaretti
Presidente Federazione Ingegneri del Veneto
Flavio Zanonato
Sindaco di Padova
Fabio Giorgio Bonfà
Presidente Ordine degli Ingegneri di Padova

Ore 10.30 - Sessione I
Il contesto europeo e nazionale:
programmi ed attuazioni
coordina, Roberto Busi
Università di Brescia
Paolo Costa
Presidente Commissione per i Trasporti
e il Turismo del Parlamento Europeo
Cesare De Piccoli
Vice Ministro ai Trasporti
Stefano Wagner
Esperto di reti infrastrutturali
Ezio Facchin
Ferrovie dello Stato
Renzo Marangon
Assessore alle Politiche per il Territorio della Regione Veneto

Ore 13.15 - Pausa

Ore 14.45 - Sessione II
Il contesto regionale:
Programmi ed attuazioni
coordina, Alberto Corlaita
Università di Bologna
Antonio Di Pietro
Ministro delle Infrastrutture
Paolo Giaretta
Sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico
Pasqualino Boschetto
Università di Padova
Sebastiano Steffinlongo
Università di Padova
Renato Chisso
Assessore alle Politiche della Mobilità e delle Infrastrutture
della Regione Veneto

Ore 17.45 - Conclusioni
Vittorio Pollini
Università di Padova
Enzo Siviero
IUAV Venezia
sono previsti interventi di:
Angelo Boschetti
Presidente Consorzio ZIP di Padova
Antonio Cetera
Presidente Collegio Costruttori di Padova

allegati
« novembre 2017 »
LunMarMerGioVenSabDom
  0102030405
06070809101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
pubblicazioni
CALL a cura di Pietro Garau e Marichela Sepe
18/11/2017
17/11/2017